Vico: il grande semplice

Dandy elegantissimo, raffinato classicista, designer e architetto che ha plasmato il paesaggio urbano milanese, amante della cultura inglese e del golf. Autore di icone che hanno fatto storia, Vico Magistretti ha sempre inseguito una semplicità che egli definiva "la cosa più complicata del mondo".

Bronzisti Bagatti - Metallo a regola d'arte

Il documentario di memoMI, cofinanziato dall'Archivio di Etnografia e Storia Sociale di Regione Lombardia nell'ambito del Bando Patrimonio Immateriale, racconta l'attività della storica bottega Bronzisti Bagatti di Milano, aperta da Carlo Bagatti nel 1927 e oggi portata avanti dal nipote Daniele. Bronzo, ottone e rame vengono lavorati con pazienza, manualità e passione, secondo un sapere tramandato di padre in figlio. Dalla bottega sono passati alcuni fra i più importanti architetti e designer italiani. Ogni oggetto qui racconta una storia.

Legatoria Conti Borbone

Cofinanziato dall'Archivio di Etnografia e Storia Sociale di Regione Lombardia nell'ambito del Bando Patrimonio Immateriale, il documentario di memoMI racconta la storia della Legatoria Conti Borbone, fondata nel 1873 e oggi gestita dai tre fratelli Marchesi. Un'impresa famigliare, con sede in via Terraggio, famosa per le sue lavorazioni eseguite completamente a mano utilizzando i materiali di sempre: il cuoio, la pelle, la carta, le lamine d’oro zecchino.

Biciclette Masi - La bottega dei record

Alberto Masi è uno dei pochi artigiani di Milano che ancora fabbrica le biciclette ​a mano, ​come si faceva una volta. Il documentario, cofinanziato dall'Archivio di Etnografia e Storia Sociale di Regione Lombardia nell'ambito del Bando Patrimonio Immateriale, ripercorre la storia del suo laboratorio, un piccolo museo della bici che si trova all'interno di un luogo simbolo: il velodromo Vigorelli.

Santa Maria delle Grazie

La chiesa di Santa Maria delle Grazie, patrimonio dell'umanità sotto la tutela dell'Unesco, unico sito nella città ambrosiana. È qui che lavorarono Donato Bramante e Leonardo da Vinci, amici tra loro e artefici dell'unicità della basilica. Il Cenacolo leonardiano e la Tribuna bramantesca sono due capolavori che incidono profondamente nella storia dell'arte e dell'architettura rinascimentale.

Il Bagutta

L'11 novembre 1926 undici amici si riunirono intorno a un tavolo della trattoria Bagutta e istituirono il primo premio letterario italiano. Un premio libero, indipendente e, in contrasto con la visione sacrale della letteratura, in denaro. Un documentario ripercorre la storia di questo ristorante, punto di riferimento per artisti e scrittori.

Video del giorno

Racconti