Giulia Maria Crespi - La Signora del FAI

pubblicato il 30 Luglio 2018

Memoria storica e promotrice del futuro di Milano, Giulia Maria Crespi, classe 1923, è la protagonista di una vita spesa al servizio della sua città e non solo. Nei primi anni '60 fu unica responsabile della quota famigliare del Corriere della Sera. Un ruolo tutt'altro che facile in un ambiente dove, per le donne, le posizioni apicali erano ancora un miraggio. Ma è del '75 il suo progetto più ambizioso: il FAI - Fondo Ambiente Italiano.

https://memomi.it/milano-al-femminile/giulia-maria-crespi-la-signora-del-fai
Le istituzioni che preservano la memoria. Artisti, architetti, designer, fotografi... alla scoperta delle grandi fondazioni milanesi e dei loro straordinari archivi.
Una passeggiata per riscoprire la Milano dei grandi architetti, da Piermarini a Gio Ponti passando per Portaluppi, Luigi Caccia Dominioni e gli artefici della ricostruzione della città nel dopoguerra.
Dalla Biennale delle Arti Decorative di Monza, fino alla XXI Triennale e la nascita del Museo del Design, passando per il periodo fascista, la ricostruzione, il boom, gli anni Settanta e Ottanta. La storia della Triennale...
Una serie di ritratti al femminile. Donne che a Milano si sono cimentate nei campi dell'arte, della cultura e dello sport, riuscendo sempre a lasciare il segno.
Andrea Kerbaker ci guida in un percorco narra­tivo, quasi come in un romanzo, alla scoperta dei delitti che hanno sconvolto la città.
Nascosta dietro ai cancelli dei palazzi, a volte seppellita addirittura nel sottosuolo: la Milano segreta è un luogo sorprendente e affascinante, una città sconosciuta...