Giulia Niccolai: il salvifico senso della continuità

di Daniela Annaropubblicato il 14 Luglio 2020

Fotoreporter in America e nel mondo, poetessa, scrittrice, traduttrice - perché madrelingua inglese - di Virginia Woolf e Gertrude Stein, tra i tanti autori. Grande Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana nel 2006. Monaca buddista da oltre un quarto di secolo.
Giulia Niccolai, Milano 1931, è tutto questo con la leggerezza che solo una grande sapienza dona. Come fotografa ha vissuto gli anni kennediani negli Usa, come poetessa ha conosciuto tutte le stagioni della poesia sperimentale creando i suoi "Frisbee", emozioni volatili che, però, inducono a pensare di fare.

https://memomi.it/arte/giulia-niccolai-il-salvifico-senso-della-continuita
Le istituzioni che preservano la memoria. Artisti, architetti, designer, fotografi... alla scoperta delle grandi fondazioni milanesi e dei loro straordinari archivi.
Una passeggiata per riscoprire la Milano dei grandi architetti, da Piermarini a Gio Ponti passando per Portaluppi, Luigi Caccia Dominioni e gli artefici della ricostruzione della città nel dopoguerra.
Dalla Biennale delle Arti Decorative di Monza, fino alla XXI Triennale e la nascita del Museo del Design, passando per il periodo fascista, la ricostruzione, il boom, gli anni Settanta e Ottanta. La storia della Triennale...
Una serie di ritratti al femminile. Donne che a Milano si sono cimentate nei campi dell'arte, della cultura e dello sport, riuscendo sempre a lasciare il segno.
Andrea Kerbaker ci guida in un percorco narra­tivo, quasi come in un romanzo, alla scoperta dei delitti che hanno sconvolto la città.
Nascosta dietro ai cancelli dei palazzi, a volte seppellita addirittura nel sottosuolo: la Milano segreta è un luogo sorprendente e affascinante, una città sconosciuta...