Palazzo Berri-Meregalli: eclettico fantastico

di Malina De Carlopubblicato il 03 Agosto 2020

A due passi da Porta Venezia, in via Cappuccini al numero 8, sorge uno dei piu’ interessanti esempi di architetttura eclettica di Milano: Palazzo Berri-Meregalli. Costruito dall'architetto Giulio Ulisse Arata tra il 1911 e il 1913, qui s'incontrano elementi liberty e neomediovali, richiami bizantini e romanici, mosaici orientalisti, marmi, dettagli in ferro battuto. E nel suo atrio, la scultura "La Vittoria Alata" di Adolfo Wildt. Un palazzo unico, da scoprire dettaglio dopo dettaglio.

https://memomi.it/arte/palazzo-berrimeregalli-eclettico-fantastico
Gli istituti storici della città e i giornali che fecero la contestazione, le figure di docenti eminenti e la guerra che piombò fin sui banchi: storie di scuole e di studenti nella Milano dell'educazione.
Non solo Visconti e Sforza: la storia di Milano è anche quella delle grandi comunità straniere che nel corso dei decenni, talvolta dei secoli, si sono stabilite nel capoluogo lombardo e hanno inciso profondamente sulla sua identità cittadina.
Duemila anni di storia del cristianesimo hanno lasciato segni significativi a Milano. Un viaggio alla scoperta delle chiese che costellano la città, dagli edifici sacri più famosi a veri e propri gioielli nascosti...
Libri, quotidiani, riviste: una storia di carta, imprenditoria e talent scouting che affonda le sue radici nel tempo e che, negli utlimi due secoli, ha fatto di Milano la capitale dell'editoria italiana.
Le storie, i luoghi e i percorsi delle personalità che, attraverso i secoli, hanno fatto di Milano uno dei centri artistici più importanti nona livello nazionale.
La città della Scala e dei concerti a San Siro: dai Beatles, che suonarono al Vigorelli nell'estate del '65, a Giuseppe Verdi, che si spense e riposa ancora qui. Milano è anche città di musica.