Cartoleria Fratelli Bonvini. Non solo vintage

di Marina Dottipubblicato il 30 Dicembre 2020

Passando da Corso Lodi non può sfuggire la grande insegna in caratteri d’oro su fondo nero che si affaccia all’inizio di una piccola via trasversale. Qui, in via Tagliamento, c’è la Cartoleria Fratelli Bonvini: una delle più longeve botteghe di Milano. La sua storia nasce nel 1909 e ha rischiato di finire nel 2014, quando la cartoleria stava per abbassare la saracinesca per sempre. È stato il coraggio e la lungimiranza di un gruppo di amici a salvare questa antica e preziosa bottega storica, facendola rinascere in forma nuova: non solo un bel negozio vintage, dove si può trovare il meglio di penne, matite e quaderni, ma anche una meta per collezionisti di oggetti unici e introvabili e un punto di riferimento per appassionati di tipografia e grafica. All’attività commerciale si è infatti affiancato un atelier aperto a chi vuole cimentarsi con i metodi tradizionali di stampa e uno spazio di esposizioni, seminari e workshop dedicati al vasto mondo della scrittura. Un luogo affascinante da visitare, come suggeriscono ai loro lettori molte riviste internazionali di viaggi, ma anche, un esempio di innovazione nel rispetto della tradizione.

https://memomi.it/costume-e-societa/cartoleria-fratelli-bonvini-non-solo-vintage
Da una scuola di provincia alle manifestazio­ni che hanno segnato un secolo. Il racconto appassionante di Lea Melandri, una protagonista del femminismo milanese, tra lotte e sacrifici per conquistare i diritti della donna.
Le storie, i ricordi e i successi di chi ha raccontato la città di Milano attraverso i suoi scatti, sempre con un'idea della realtà ben chiara in mente: le biografie dei fotografi di Milano.
La nascita del Corriere della Sera, le prime trasmissioni RAI dalla Torre Branca, ma anche la prima radio libera e Luca Comerio, il primo cineoperatore che l'Italia ha avuto. La storia della comunicazione dal punto di vista di Milano.
Storie di artigiani e imprenditori visionari, di artisti in fabbrica e aree industriali, storie di laboratori e successi made in italy: Milano, che quando lavora, traccia strade di avanguardia professionale per il Paese.
La memoria è profonda ma fragile, legata ai supporti ma anche alle persone. MemoMi entra negli archivi storici e offre uno sguardo privilegiato dei luoghi dove si conservano la memoria e le radici del nostro presente.
Creato da architetti e designer, promosso e coltivato da istituzioni uniche nel panorama artistico, celebrato dalle esposizioni internazionali: profili e storia del design italiano con capitale Milano.